Come trovare casa a Londra


Casa

Tratteremo in questo articolo uno degli argomenti più importanti per chi decide di trasferirsi un un posto nuovo: trovare una casa e sistemarvisi. Segnalo immediatamente tre siti web e poi spiegherò le varie cose da sapere.

 

http://www.flatshare.com/

http://www.flatmates.co.uk/

http://www.gumtree.com/ (in assoluto il più affidabile e raccomandato)

Per una rapida ricerca e per farsi un’idea sui prezzi e le varie aree di Londra potete consultare rapidamente i siti sopra elencati.

Ma veniamo ora alla sostanza dei fatti. Come abbiamo precedentemente ricordato, Londra è suddivisa in Zone (tipo anelli concentrici). Più aumenta la distanza dal centro e più alto sarà il numero della zona in cui vi trovate. Per trovare casa di per sé non è difficile, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni dettagli.

Molte persone (tra le quali anch’io) sconsigliano East e South London (soprattutto se si tratta della vostra prima casa). Non è un discorso valido in maniera assiomatica, ma tendenzialmente l’est è più povero ed etnicamente popolato dagli strati più umili della società. Discorso simile per alcune aree a sud. Questo “senso di pericolo” poi dipende da persona a persona; East London è effettivamente meno cara rispetto all’ovest, allo stesso tempo però, quartieri ad est che fino ad alcuni anni fa erano degradati, ora stanno diventando trendy (es. Shoreditch, o olympic park). Data quindi la soggettività del tema e le molteplici variabili in gioco, non posso dare informazioni totalmente inopinabili, ma mi sento di poter dire che l’ultimo punto di riferimento a est (oltre il quale le cose iniziano a cambiare) potrebbe arbitrariamente essere Stratford.

Ad ogni modo ritengo che East London sia un buon posto per avere un costo della vita leggermente più basso ed essere abbastanza vicini al centro (es: zone come Whitechapel, Mile End o per l’appunto Stratford).

Il prossimo consiglio che vi voglio dare è relativo alla zona numerica in cui collocarvi. Viste e considerate le informazioni relative al trasporto  pubblico (vedi sopra), mi sento di suggerire caldamente di trovare casa in zona 2, o massimo zona 3. In questo modo avrete il miglior compromesso tra vicinanza al centro e costo dei mezzi pubblici.

L’ideale ovviamente sarebbe abitare in un luogo in cui poter andare a lavorare a piedi, in modo da neutralizzare così la rilevante voce di costo “trasporto pubblico” dal vostro budget mensile. Non sempre però è possibile.

TROVARE EFFETTIVAMENTE CASA

Ho sostanzialmente due sistemi da suggerirvi  per trovare un’abitazione; sta a voi poi decidere quale usare.

Il primo sistema è quello di connettersi a gumtree.com (o uno degli altri siti sopra indicati) e cercare flat for rent. Da lì potrete selezionare fascia di prezzo, zona e caratteristiche dell’appartamento. Accompagnati all’annuncio ci saranno anche numero di telefono e mail del proprietario (in inglese landlord).

A questo punto non vi resta che fissare un appuntamento ed andare a vedere il posto.

Potete ripetere l’operazione fino a quando non trovate una degna sistemazione.

Questo era il primo metodo, ma ora mi accingo a esporre il secondo (che mi permetto di consigliare).

Dovete sapere che la speculazione edilizia a Londra è fortemente in crescita, questo perché sempre più persone si vogliono trasferire nella metropoli inglese. La conseguenza di ciò è che i costruttori edili (e chi ha dei soldi da investire), acquista immobili (generalmente con mutuo), versa una percentuale del prezzo totale della casa, in seguito ci mette dentro delle persone e fa pagare il resto della proprietà agli inquilini (in inglese tenants) che sostanzialmente col loro affitto finiscono di pagare l’investimento del proprietario. Questo meccanismo fa sì che i prezzi degli affitti a Londra siano molto elevati.

Per avere un ordine di grandezza, se riuscite a trovare una bella stanza (zona 2 o 3) a 450 sterline al mese con degli ambienti condivisi siete fortunati; se ne trovate una a 400 al mese a parità di condizioni siete MOLTO fortunati. Scendere al di sotto delle 350 sterline è praticamente impossibile (forse a partire dalla zona 5), a meno che non si voglia condividere la propria stanza con qualcuno (roomshare).

Ora che abbiamo fatto queste considerazioni possiamo spiegare il secondo metodo per trovare casa. Nel contesto edilizio appena descritto, la quantità di persone che vogliono dare in affitto la propria casa è veramente elevata. Per questo motivo, anziché essere voi a telefonare e cercare i proprietari, è possibile fare in modo che siano loro a venire da voi per offrirvi il loro appartamento.

Il trucco è semplice; registratevi al sito www.gumtree.com e mettete un semplice annuncio dicendo che cercate casa. Specificate la zona che desiderate, la vicinanza alle stazioni o comunque tutte le caratteristiche che desiderate. Ricordatevi assolutamente di inserire il vostro numero di cellulare inglese; se mettete solo la mail riceverete meno contatti.

Posso assicurare (conosco decine di persone lo hanno fatto e funziona, tra le quali anch’io), che riceverete mediamente dalle 2 alle 6 chiamate al giorno per tre o quattro giorni; saranno i proprietari a cercarvi. Voi non dovrete fare altro che scegliere tra le varie proposte, quella che più vi aggrada.

Ora vi metto un esempio di annuncio efficace da postare per ottenere chiamate (lo avevo scritto io la scorsa primavera):

 

“Hello!

I am an outgoing and enthusiastic italian guy working in London. At the moment I’m living in East london (Ilford) but I work both in Fulham and Lancaster Gate, so it takes me more than an hour and a half to get to my workplace. This is why I decided to move; I have to leave my flat at the end of february so I will need the new place starting from the 1st of march. My budget allows me to consider rent between 0 (probably no one would rent for free ) and 110 ppw, for higher bids I must have a deep look of the place, but I’m not willing to pay more. Among all proposal that I’ll receive, I will choose the closest one to underground stops. You can both text or write me as you prefer,

PLEASE DON’T CONTACT ME FOR FLATS IN ZONE 3, 4, 5, 6 etc etc… “.

 

ALTRE COSE IMPORTANTI RELATIVE ALLA CASA

Prima di concludere questa sezione sulla casa, voglio dire ancora un paio di cose importanti. Se adotterete il metodo dell’annuncio da voi pubblicato, è molto probabile che riceviate telefonate da agenzie immobiliari; evitatele!! O per lo meno, se volete affidarvi a loro, chiedete prima se vi applicheranno una commissione (quasi certamente sì) e quale sarà il loro ammontare. Commissione in inglese si dice “fee” oppure “commission”.

Una volta entrati nella vostra nuova casa, rimane un’ultima cosa da fare. Chiedete al proprietario di rilasciarvi un contratto (tenancy agreement) con scritto l’indirizzo della proprietà e le condizioni tra voi stabilite. Questo, oltre che a tutelarvi in caso di controversie, è un elemento (non necessario ma) molto utile per poter ottenere un conto corrente inglese.

Certi proprietari richiedono un deposit (cauzione) e un mese di affitto in anticipo ( in advance). Solitamente si paga in contanti (ma c’è anche chi accetta bonifici) e dopo di ciò vi verranno consegnate le chiavi. Non tutti i proprietari richiedono un deposit, e chi lo fa solitamente lo restituisce alla fine, oppure vi fa stare dentro un periodo di tempo aggiuntivo senza pagare.

Ultima cosa relativa alla casa: cercate assolutamente di andare a vivere in un posto chiedendo tutte le bollette e spese incluse nell’affitto (all bills included) . Questo perché, oltre ad avere una misura costante del vostro costo abitativo, evitate magagne come quel ragazzo che ho conosciuto il quale si è trovato a pagare un paio di migliaia di sterline dell’equivalente inglese dell’IMU sulla casa in cui stava vivendo!

L’articolo è finito, per saperne di più fate click qui

Talk to you soon, bye!

This entry was posted in londra and tagged , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Come trovare casa a Londra

  1. Pingback: Consigli fighi per trasferirsi a Londra (versione per principianti) | NicoLifeStyle

  2. Pingback: Il costo della vita a Londra… | NicoLifeStyle

  3. Pingback: Lavoro: banca Société Générale | NicoLifeStyle

  4. Gesualdo says:

    Scrive davvero bene torno a leggerti ciao

  5. Pingback: Come trovare lavoro a Londra (parte 2) | NicoLifeStyle

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s